cultura e lavoroIniziative

Per la cultura e per il lavoro

– Per la cultura e per il lavoro –

Sei uno studente o un professionista dei beni culturali e ti vedi costretto alla precarietà?
Sei uno di noi!

Diego, studente dei beni culturali, è uno di noi perché oggi è sceso in piazza con i lavoratori dell’intero comparto culturale, per protestare contro un Paese che non investe in cultura. Attori, archeologi, antropologi, bibliotecari, professori d’orchestra, artisti del coro, diagnosti, autori, operatori museali, televisivi, archivisti, ballerini, tecnici, storici dell’arte, registi, musicisti, editori e tante altre figure di questo settore così importante.

Migliaia di persone nonostante la pioggia e – segno dello spirito unitario della mobilitazione dei lavoratori presenti – anche tutte le rappresentanze sindacali.

http://Array

“Con la cultura non si mangia” disse qualcuno non tanto tempo fa.
A Roma i tantissimi musei e teatri sono retti spesso solo da lavoro in nero o volontario, non riconoscendo le competenze e la professionalità di tanti operatori specializzati. E infatti troppi sono gli operatori dei beni culturali costretti alla fame.

Noi pensiamo che gli investimenti in cultura siano indispensabili per la crescita di tutta la nostra società.

Con la cultura si impara, ci si conosce e riconosce.
Con la cultura si combattono i pregiudizi e gli stereotipi.

Per questo, anche NOI oggi siamo in piazza con chi ha intrapreso una battaglia per la cultura in questa città e in questo Paese, ciascuno di questi studenti e professionisti è una di NOI, è uno di NOI.

(fotografie del post di Matteo Nardone)

E tu, sei1diNOI?


Firma l’appello

Partecipa all’Assemblea cittadina del 13 Ottobre e alle iniziative verso il 10 novembre.

Smart Slider with ID: 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *